“Come i bambini” !

"Il Vangelo con Maria"

Il nostro tema dell’anno
« Voi siete il tempio dello Spirito Santo»

« Lasciate che i bambini vengano a me, non glielo impedite : a chi è come loro infatti appartiene il Regno di Dio.... »

Anche se alla festa del Natale si lega un buon carico di ambiguità, questa festa è per molti di noi contemporanei la più bella festa dell’anno. A cominciare dai bambini. Chi potrà pesare queste tonnellate di tenerezza che stanno per avvolgere tanti piccoli la notte e la mattina del 25 dicembre ?

Ma non ci si sbagli ! Natale, non è ricordarsi con nostalgia della propria infanzia o di un’illusoria età dorata dell’infanzia dell’umanità. E’ rinascere dallo Spirito. Vivere il Natale, è diventare quel bambino che siamo chiamati ad essere, ad essere per l’eternità. Si, a vivere come figli di Dio per l’eternità. Una vita in Dio fatta di stupore, di fiducia e di tenerezza.

Ma allo stesso tempo, come ignorare coloro che – questa stessa notte – saranno uccisi, maltrattati o sfruttati? Come dimenticare coloro che proveranno ancora più duramente la solitudine durante questa notte?

Nella notte di Natale, non si avrà che la gioia. Ci saranno delle tregue e senza dubbio delle interruzioni di tregue, ma ognuno a suo modo si batta, per sospendere i propri cattivi combattimenti . La tregua fa sperare, e per mezzo di essa si apre la porta del « possibile », per lasciare un posto migliore nei nostri cuori, nelle nostre famiglie, sui nostri luoghi di vita e nei nostri gruppi alla piccola sorella Speranza.

SI: « In verità io vi dico : chi non accoglie il Regno di Dio come lo accoglie un bambino, non entrerà in esso. » Mc 10, 14-15

Marie-France Seillier
Coordinatrice internationale

Editoriale - Gennaio 2013

Équipes du Rosaire International
8 Rue Fabre
F-34000 MONTPELLIER
FRANCE
Équipes International|

Category:
Italiano